Il virus Zika si diffonde con le zanzare? UN' INFEZIONE TROPICALE NUOVA PER L'EMISFERO OCCIDENTALE.

IL VIRUS ZIKA SI DIFFONDE DA UNA ZANZARA COME SUCCEDE PER ALTRI VIRUS COME LA DENGUE, LA FEBBRE GIALLA OPPURE IL VIRUS DEL NILO OCCIDENTALE.

Il virus Zika anche se è stato scoperto nella foresta Zika in Uganda nel 1947 ed è comune in Africa e in Asia, si diffonde nell'emisfero occidentale lo scorso maggio, quando si verificò un focolaio in Brasile. Fino ad ora, quasi nessuno da questa parte del mondo era stato infettato. Pochi di noi hanno difese immunitarie contro il virus zika, e per questo motivo si diffonde rapidamente.

Milioni di persone nelle regioni tropicali delle Americhe possono essere infettate, eppure, per la maggior parte, l'infezione provoca solo sintomi e non porta a nessun danno duraturo. La preoccupazione scientifica si concentra sulle donne che si infettano durante la gravidanza e coloro che sviluppano una forma temporanea di paralisi dopo l'esposizione al virus Zika. Come si diffonde il virus Zika? Il virus zika si trasmette tramite le zanzare, ma non con ogni specie. Il virus zika si diffonde per mezzo delle zanzare del genere Aedes, che possono riprodursi in una piccola pozza d'acqua, come un tappo di bottiglia, e di solito pungono durante il giorno.

L'aggressiva zanzara che provoca la febbre gialla, Aedes aegypti, è la principale causa con cui il virus Zika si diffonde, ma non è una zanzara comune in Italia anche se qualche caso lo scorso anno è stato segnalato. La zanzara tigre invece, Aedes albopictus, è molto nota anche da noi ed anche lei è un vettore per trasmettere il virus zika, ma non è chiaro in che modo. Anche se il virus Zika si diffonde con le zanzare, c'è un rapporto di una sua possibile diffusione attraverso la trasfusione di sangue e qualche possibilità di diffusione attraverso rapporti sessuali. Il virus è stato trovato in una sola occasione nel liquido seminale.

Come può il virus Zika causare danni al cervello nei bambini? Gli esperti non sono certi su come possa accadere. La possibilità che il virus Zika provochi microcefalia quindi malformazioni delle teste e danni permanenti al cervello dei piccoli è emersa solo nel mese di ottobre, quando i medici nel nord del Brasile hanno notato un aumento nei bambini con questa condizione. Può anche darsi che altri fattori, come l'infezione simultanea con altri virus, stiano contribuendo alla crescita. Gli studiosi potrebbero scoprire che il virus Zika non è la causa principale, anche se in questo momento indizi suggeriscono che si tratta proprio di questo.

I dati sono che tre milioni di bambini nascono in Brasile ogni anno e che circa 150 casi di microcefalia sono stati segnalati e che il Brasile sta indagando su altri 4.000 casi circa. fonte: the New York Times 29/01/2016